News da rifondazione.it

Rifondazione Comunista: sosteniamo sciopero riders, boicottiamo Deeliveroo-Glovo-JustEat-UberEats

  • Inviato il: 30/10/2020
  • Da: redazione

Rifondazione Comunista sostiene la lotta dei riders che scioperano per un vero contratto di lavoro.
E’ sacrosanto lo sciopero di oggi contro il vergognoso contratto pirata firmato da Assodelivery e Ugl a cui sono costretti ad aderire, pena il licenziamento entro il 3 novembre. Pretendono giustamente di rientrare all’interno di una categoria con un vero contratto di lavoro come il commercio o i trasporti in cui vedere riconosciuti l’introduzione di un salario minimo garantito e le tutele oggi non riconosciute.

Rifondazione: blocco dei licenziamenti ed estensione della cassa integrazione per tutto il 2021

  • Inviato il: 29/10/2020
  • Da: redazione

Il governo si schiera con Confindustria contro lavoratrici e lavoratori.
Questo è risultato palese dell’incontro di ieri tra governo e segretari generali di Cgil, Cisl e Uil durante il quale Conte ha espresso l’intenzione di prorogare la cassa integrazione fino alla primavera del 2021 mentre il blocco dei licenziamenti decadrebbe già il 31 gennaio.

Bolivia: il PRC condanna l’omicidio del sindacalista Orlando Gutierrez

  • Inviato il: 29/10/2020
  • Da: redazione

Il Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea condanna l’infame omicidio di Carlos Orlando Gutierrez Luna, dirigente sindacale dei minatori, della Central Obrera Boliviana (COB) e militante del Movimento al Socialismo (MAS). Gutierrez è stato aggredito poche ore dopo l’esito delle recenti elezioni politiche in Bolivia, che hanno sancito la vittoria contundente del MAS con il 55% dei voti popolari. Mani barbare, fasciste, hanno scaricato sul giovane dirigente, tutta la loro rabbia di classe.

Italia firmi subito il trattato per la messa al bando della armi nucleari

  • Inviato il: 28/10/2020
  • Da: redazione

Pubblicato da Il Manifesto -
Lo scorso 24 ottobre, con la ratifica dell’Honduras, il trattato Onu di
proibizione delle armi nucleari (TPNW) entra praticamente in vigore vincolando legalmente i Paesi firmatari.
Prima di questo trattato le armi nucleari erano di fatto escluse dalla lista delle armi di distruzione di massa proibite dal diritto internazionale.
Oggi, con la cinquantesima ratifica del TPNW, finalmente anche le armi nucleari saranno bandite al pari di quelle chimiche e batteriologiche.

Rifondazione: Arcelor Mittal sospende delegato Fiom ex Ilva Taranto, inaccettabile rappresaglia

  • Inviato il: 27/10/2020
  • Da: redazione

Arcelor Mittal invece di impegnarsi davvero a riportare in efficienza e sicurezza gli impianti dell’exIlva approfitta della difficile situazione per liberarsi di delegati sindacali scomodi.
È inaccettabile la sospensione di Giuseppe D’ambrosio, delegato RSu della Fiom Cgil, che giustamente ha denunciato i rischi per la sicurezza e il degrado degli impianti.

Acerbo (Prc-Se): stipendi parlamentari, Di Maio fa il furbetto

  • Inviato il: 26/10/2020
  • Da: redazione

Sulle retribuzioni dei parlamentari Di Maio fa il furbetto. Poteva ricordarsene prima di quello che era il primo punto del programma del M5S. Invece ha fatto due accordi di governo senza mai porre questo punto come condizione. Ha recepito taglio del parlamento che era nel programma della Lega invece di imporre di tagliare i privilegi. Ora spara questa cartuccia a salve giusto per recuperare qualche voto.

LasciateCIEntrare, Adif e Rifondazione, chiedono alle prefetture di fare chiarezza sull’accoglienza dei migranti

  • Inviato il: 26/10/2020
  • Da: redazione

Raccogliendo il prezioso lavoro di ricerca elaborato dalla Campagna LasciateCIEntrare e dall’Associazione Diritti e Frontiere (ADIF), Rifondazione Comunista si è unita per ottenere dalle prefetture interessate, elementi di chiarezza e adozione di misure concrete per garantire la salute pubblica e il pieno rispetto dei diritti umani fondamentali

Non avete garantito tamponi gratis per tutt*, almeno calmierate i prezzi

  • Inviato il: 26/10/2020
  • Da: redazione

Da troppo tempo si sta ripetendo per i tamponi quanto già accaduto per le mascherine.
Ancora una volta si sta consentendo di speculare.
Tantissime persone sono costrette a rivolgersi a laboratori privati per i tamponi e pagano cifre che appaiono spropositate.
Il governo deve intervenire calmierando i prezzi come si è già fatto con grande ritardo per le mascherine.
Basta speculazioni!

Pagine