News da Rifondazione.it

La Rosa rossa 1919-2019. La strage degli spartachisti e l’ombra della guerra civile su Weimar

di Enzo Collotti
 Cento anni fa, colpendo Liebknecht e la Luxemburg i controrivoluzionari tedeschi non colpivano solo le figure fisiche di due prestigiosi capi rivoluzionari, ma il patrimonio ideale e politico che in essi si era incarnato

Juncker: basta ipocrisia! Rottamare il fiscal compact, riscrivere i trattati

di Roberta Fantozzi -
Il presidente della Commissione UE fa autocritica sull’austerità di questi anni, dicendo che “non volevamo sanzionare chi lavora o chi è disoccupato” e aggiunge che “abbiamo insultato i greci”.
Bene, dunque? Ha capito anche Juncker? Per nulla perché nel medesimo intervento Junker afferma che “le riforme strutturali restano essenziali”: e le riforme strutturali non sono altro che provvedimenti come il Jobs Act, le privatizzazioni, o quella controriforma della Costituzione che Renzi voleva e che tutto l’estabilshment europeo ha appoggiato.

INSEDIAMENTO DEL PRESIDENTE NICOLÁS MADURO

Pubblichiamo l’intervento in italiano del compagno Isaias Rodriguez, Ambasciatore della Repubblica Bolivariana del Venezuela, realizzato nella sede dell’Ambasciata in occasione dell’insediamento del Presidente Nicolàs Maduro lo scorso 10 gennaio.
Buona lettura.
 
INSEDIAMENTO DEL PRESIDENTE NICOLÁS MADURO
1. Il mandato presidenziale che inizia oggi, con l’insediamento del presidente Nicolás Maduro Moros, è il risultato della scelta espressa dalla maggioranza del popolo con le elezioni del 20 maggio 2018.

Appello comune per le elezioni del parlamento europeo 2019. Per un’Europa dei lavoratori e dei popoli.

Le elezioni per il Parlamento europeo trovano i lavoratori e i popoli degli Stati membri dell’Unione europea (UE) di fronte a enormi difficoltà e ostacoli. I lavoratori   si scontrano con la precarietà del lavoro e l’insicurezza sociale, le disuguaglianze, la povertà e con l’attacco alle retribuzioni, alle pensioni e ai loro diritti. I popoli e in particolare i giovani stanno sperimentando la disoccupazione, la migrazione economica forzata, il declino dell’accesso all’istruzione, alla salute e all’abitazione.

Due per mille, Prc: “Siamo il quinto partito. Grazie a chi ha scelto di sostenere un partito che resiste”

COMUNICATO STAMPA
 
DUE PER MILLE – PRC: “SIAMO IL QUINTO PARTITO. GRAZIE A CHI HA SCELTO DI SOSTENERE UN PARTITO CHE RESISTE”

Maurizio Acerbo e Marco Gelmini, segretario e tesoriere nazionali di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea, dichiarano:

Quota 100 non è l’abrogazione della legge Fornero

di Roberta Fantozzi -
QUOTA 100 NON E’ L’ABROGAZIONE DELLA LEGGE FORNERO.
PESANTE PENALIZZAZIONE PER LE DONNE I LAVORATORI PRECARI
Il governo ha rinviato la discussione sulla bozza di decreto legge che ha fatto la sua comparsa il 4 gennaio – poi aggiornata con un successivo testo – che definisce gli interventi sia sul reddito che sulle pensioni: la cosiddetta “Quota 100”.  In attesa di conoscere la versione finale del testo è utile fare il punto di quello che si prospetta.

Tav – Locatelli (Prc): “le motivazioni della seconda manifestazione Si Tav? Una boiata pazzesca”

“Francamente le ragioni addotte dai promotori della seconda manifestazione Si Tav a carattere nazionale che si terrà sabato a Torino – dichiara Ezio Locatelli, segretario provinciale Torino e componente la segreteria nazionale Prc – suonano alquanto patetiche. Senza la Torino-Lione, ovvero di un’opera che autorevoli studiosi hanno dimostrato essere inutile e fonte di un immane spreco di denaro pubblico, “l’Italia perderebbe la più grande occasione di rilancio dei prossimi decenni”. Quasi una questione di vita o di morte per il nostro Paese.

Pagine