News da Rifondazione.it

Solidarietà ad Al bano, messo nella black list dall’Ucraina

«Dopo aver messo fuorilegge il partito comunista, i suoi simboli e persino i suoi canti, ora i golpisti ucraini se la prendono con un cantante, Al Bano – dichiarano Eleonora Forenza e Maurizio Acerbo, Rifondazione Comunista – .  Ricordiamo che il governo ucraino di Poroshenko, sostenuto da NATO e UE (e ovviamente dal Pd), ha chiesto persino l’estradizione della nostra europarlamentare Eleonora Forenza “rea” di un viaggio nelle repubbliche del Donbass con la Carovana Antifascista per portare aiuti umanitari alla popolazione civile straziata dalla guerra.

Dal PDS al PD, la «cosa» in trent’anni di storia ha perso l’anima sociale

di Paolo Favilli
«Quanto più la disperazione e il dolore gravano sul torbido presente, tanto più si fa intensa (…) bramosia di una vita più bella». Così uno dei grandi storici del Novecento nel suo capolavoro, L’autunno del medioevo, spiega la tensione verso le caligini di un sogno che offuschino, per lo meno un po’, i «toni crudi della vita». Una vita che, a sinistra, ha davvero i «toni crudi» di un rigido inverno, per usare ancora l’espressione di Huizinga. E così noi continuiamo a parlare di un’apparenza come se fosse realtà, atterriti di vivere in un paese senza sinistra.

Abbiamo il dovere politico di costruire una alternativa

di Eleonora Forenza – Left -
Due incubi si affacciano potentemente sullo scenario europeo: la prosecuzione delle politiche neoliberiste e l’avanzata dell’onda nera dei populismi reazionari. A rappresentarli, da un lato, il rafforzamento dell’asse “europeista” tra Francia e Germania, dall’altro lato, i nazionalismi xenofobi di Orban e Salvini.

Sabato 9 e domenica 10 VI Conferenza nazionale delle/dei Giovani Comuniste/i

COMUNICATO STAMPA
SABATO E DOMENICA A ROMA LA VI CONFERENZA NAZIONALE DELLE/DEI GIOVANI COMUNISTE/I “RIPRENDERSI IL FUTURO, COSTRUIRE L’OPPOSIZIONE POLITICA E SOCIALE”
Si terrà sabato 9 e domenica 10 marzo a Roma, presso la Casa del Popolo di Torpignattara, la sesta conferenza nazionale delle/dei Giovani Comuniste/i, giovanile del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea.

Oltre l’8 marzo: verso una Internazionale Femminista

Per il terzo anno consecutivo la nuova ondata femminista transnazionale ha indetto una giornata di mobilitazione globale l’8 marzo: scioperi legali dal lavoro salariato – come i cinque milioni di scioperanti dell’8 marzo 2018 in Spagna e le centinaia di migliaia dello stesso anno in Argentina e l’Italia; scioperi selvaggi per le donne senza diritti e protezioni del lavoro, scioperi delle cure e del lavoro non retribuito; scioperi degli studenti, ma anche boicottaggi, marce e blocchi stradali.

Pagine