News

Acerbo (Prc-Se): ragionare su Napoli, quando si chiude ci vuole reddito per tutt*

  • Inviato il: 24/10/2020
  • Da: redazione

La protesta nelle strade di Napoli deve far riflettere gli apprendisti stregoni a partire dallo showman De Luca fino a governo e Confindustria. Troppo facile cavarsela dicendo che in piazza c’erano la camorra e i fascisti. Se si regala a malavita e estrema destra la rappresentanza del malcontento che cresce nel paese e si nega il dramma sociale non si fa che peggiorare la situazione. La protesta no mask e contro le restrizioni trova ascolto popolare anche a causa dell’assenza di provvedimenti sociali.

Categoria: 

Acerbo (Prc-Se): ragionare su Napoli, quando si chiude ci vuole reddito per tutt*

  • Inviato il: 24/10/2020
  • Da: redazione

La protesta nelle strade di Napoli deve far riflettere gli apprendisti stregoni a partire dallo showman De Luca fino a governo e Confindustria. Troppo facile cavarsela dicendo che in piazza c’erano la camorra e i fascisti. Se si regala a malavita e estrema destra la rappresentanza del malcontento che cresce nel paese e si nega il dramma sociale non si fa che peggiorare la situazione. La protesta no mask e contro le restrizioni trova ascolto popolare anche a causa dell’assenza di provvedimenti sociali.

Categoria: 

Rifondazione Comunista-Sinistra Europea all’ Assemblea nazionale “Ambiente e Lavoro: no al ricatto, costruiamo l’alternativa” Brindisi – sabato 24-25 ottobre 2020

  • Inviato il: 23/10/2020
  • Da: redazione

Il nostro Paese, già devastato dal punto di vista ambientale, climatico, sanitario e sociale, continua ad essere preda di politiche estrattiviste, portate avanti con logiche padronali che ampliano il conflitto fra lavoratori e cittadini con il ricatto occupazionale.

Categoria: 

Rifondazione Comunista-Sinistra Europea all’ Assemblea nazionale “Ambiente e Lavoro: no al ricatto, costruiamo l’alternativa” Brindisi – sabato 24-25 ottobre 2020

  • Inviato il: 23/10/2020
  • Da: redazione

Il nostro Paese, già devastato dal punto di vista ambientale, climatico, sanitario e sociale, continua ad essere preda di politiche estrattiviste, portate avanti con logiche padronali che ampliano il conflitto fra lavoratori e cittadini con il ricatto occupazionale.

Categoria: 

Rifondazione sostiene sciopero della Cub

  • Inviato il: 23/10/2020
  • Da: redazione

Rifondazione Comunista è a fianco delle lavoratrici e dei lavoratori che oggi scioperano e manifestano con la Cub in diverse città d’Italia.
Riteniamo giustissime le rivendicazioni alla base dello sciopero: l’estensione del blocco dei licenziamenti e della cassa integrazione, la priorità assoluta agli investimenti nella sanità e nella scuola, l’aumento degli stipendi e l’adeguamento degli organici anche attraverso l’assunzione di tutti i precari, il potenziamento dei trasporti pubblici e delle strutture di controllo delle norme di sicurezza.

Categoria: 

Rilanciamo comitati per democrazia costituzionale e contro autonomia differenziata

  • Inviato il: 23/10/2020
  • Da: redazione

Ordine del giorno della Direzione nazionale per il rilancio dei comitati per democrazia costituzionale e contro autonomia differenziata
Ordine del giorno
Il risultato del referendum per il taglio del parlamento ha segnato un ulteriore passo verso la post-democrazia.

Categoria: 

FREE JULIAN ASSANGE

  • Inviato il: 23/10/2020
  • Da: redazione

Ordine del giorno approvato dalla Direzione nazionale del PRC-SE martedì 20 ottobre.

FREE JULIAN ASSANGE
Il processo in corso a Londra contro Julian Assange ricorda le pagine peggiori del Novecento.
Un giornalista che ha fatto emergere crimini e segreti dell’imperialismo rischia di essere estradato negli USA e condannato sulla base dell’assurda accusa di spionaggio a 175 anni di detenzione.

Categoria: 

Una risposta di sinistra alla pandemia e alla crisi sociale

  • Inviato il: 23/10/2020
  • Da: redazione

Documento approvato dalla Direzione nazionale del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea martedì 20 ottobre con 20 voti favorevoli e 3 astensioni. 
La fase politica e il dibattito pubblico continuano ad avere al centro l’emergenza sanitaria, sociale e economica determinata dalla pandemia.

Categoria: 

Concorso scuola: vergognosa discriminazione di chi è in quarantena o ammalato. Sommergiamo la ministra Azzolina di ricorsi

  • Inviato il: 22/10/2020
  • Da: redazione

Nonostante proteste, presidi, scioperi, appelli e iniziative di tutti i sindacati della scuola per rinviare un concorso, che si poteva anche evitare nella sua forma tradizionale ed espletare per titoli, la ministra Azzolina, pensando forse di recuperare credibilità, ha tenuto duro sul concorso senza preoccuparsi, nella grave situazione in cui ci troviamo di nuovo per la pandemia, del trasferimento di molte/i precari in luoghi lontani, persino fuori regione, per sostenere in posti super-affollati la prova concorsuale.

Categoria: 

Pagine