News

Referendum: non c’erano riusciti Gelli, Berlusconi e Renzi. Ci hanno pensato Pd e M5S

  • Inviato il: 21/09/2020
  • Da: redazione

 
 
Non ci erano riusciti Gelli, Berlusconi e Renzi. Ci hanno pensato Di Maio e Zingaretti a dare l’ennesima mazzata alla democrazia costituzionale concretizzando un punto del programma della Lega fatto proprio dal M5S durante le trattative del governo Conte1.
È solo l’ultima puntata delle “riforme” fallimentari con cui da un trentennio si restringe la democrazia.
Praticamente tutti i partiti erano per il SI e hanno vinto.
Lo hanno fatto col voto dei cittadini che ce l’hanno con i partiti.

Categoria: 

Il diritto di voto a chi è in quarantena non è stato garantito

  • Inviato il: 21/09/2020
  • Da: redazione

 
Si è riusciti a votare in tempi di pandemia? Nonostante le garanzie del governo, secondo cui anche chi è in quarantena avrebbe potuto esercitare il proprio diritto costituzionale, per molti non è stato così. Questo non è accaduto e consideriamo quanto accaduto un vero e proprio vulnus democratico. “Io ho votato in quanto ricoverato in ospedale – dichiara Maurizio Acerbo, Segretario nazionale PRC-S.E.- altrimenti avrei avuto problemi, nonostante il malessere, anche a fare un tampone e, se fossi uscito per votare avrei messo a rischio la salute altrui”.

Categoria: 

Dalle compagne e dai compagni di Rifondazione Comunista di Firenze a cui rinnoviamo i ringraziamenti

  • Inviato il: 21/09/2020
  • Da: redazione

Rifondazione Comunista è tornata per sei giorni all’interno del Teatro Tenda (oggi Tuscany Hall) di Firenze, per una festa nazionale più difficile che in passato.
La pandemia Covid-19 ha richiesto numerose misure precauzionali e una limitazione del numero di persone che potevano entrare.
Con una battuta possiamo dire che per la prima volta da sei anni c’è sempre stato bel tempo, durante la festa di settembre, nell’unica volta in cui eravamo al coperto.

Categoria: 

Un ricordo affettuoso e militante di Rossana Rossanda

  • Inviato il: 21/09/2020
  • Da: redazione

Care e cari,
sono  ancora molto stordito ed intristito dalla notizia della morte di Rossana.

L’ ho conosciuta nel 1971 dopo la pubblicazione del Manifesto quotidiano, a partire dal 28 aprile di quell’anno.
 
L’ho incontrata più volte alla redazione del quotidiano a via Tomacelli e del movimento politico a piazza del Grillo a Roma; ed a Napoli dove organizzammo la presentazione del giornale e delle tesi sulla scuola, pubblicate sulla rivista il manifesto.(treno scassato , che deragli.. e metà studio metà lavoro )

Categoria: 

Istruzioni per garantire la possibilità di esercitare il diritto di voto a chi è in quarantena

  • Inviato il: 18/09/2020
  • Da: redazione

Care e cari,
Nell’ augurio sincero e prioritario di pronta guarigione a Maurizio Acerbo, nostro segretario ritengo necessario dare indicazioni precise a quelle compagne e compagni che, avendo incontrato lui o altra persona risultata positiva si trovino oggi costrette/i in quarantena e intendano esercitare il diritto costituzionale al voto nei tempi ristretti che restano alla data delle elezioni e della scadenza referendaria.

Categoria: 

Auguri di pronta guarigione al nostro segretario Maurizio Acerbo

  • Inviato il: 18/09/2020
  • Da: redazione

Il nostro segretario nazionale, Maurizio Acerbo è risultato, in data 17 settembre, positivo al covid 19.
È attualmente ricoverato all’ospedale di Pescara ma non presenta, ad oggi, sintomi preoccupanti. Come da prassi e da richiesta del medico curante, sono state contattate le persone che hanno avuto con lui contatti nelle 48 ore precedenti il manifestarsi dei sintomi.

Categoria: 

È morto il filosofo Giuseppe Prestipino, “comunista di scuola gramsciana”

  • Inviato il: 17/09/2020
  • Da: redazione

Esprimo il cordoglio di tutte le compagne e i compagni del Partito della Rifondazione Comunista per la scomparsa a 98 anni di Giuseppe Prestipino, filosofo e militante “socialista e comunista di scuola gramsciana” come si autodefinì. Prestipino è stato un maestro della filosofia italiana e un protagonista del dibattito culturale nel nostro paese senza mai rinunciare all’impegno politico diretto: “senza Gramsci mi sarebbe stato impossibile ogni tentativo di fare filosofia”.

Categoria: 

Pagine