Acerbo (PRC-SE): domani Rifondazione in piazza Montecitorio per legalizzazione cannabis

  • Inviato il: 24/06/2020
  • Da: redazione

Rifondazione Comunista aderisce alla campagna di disobbedienza civile #iocoltivo promossa da “Meglio Legale”, un progetto che intende riaprire un dibattito serio sulla legalizzazione della cannabis e la decriminalizzazione dell’uso delle altre sostanze. Condividiamo l’appello ANTIPROIBIZIONISTI DI TUTTA ITALIA, UNIAMOCI! perché è intollerabile che l’Italia debba essere ostaggio di oscurantisti ipocriti come Salvini o di ignavi come il PD.
Non è accettabile che nel nostro paese non ci sia un accesso garantito alla cannabis terapeutica, che non si consenta lo sviluppo di un settore con grandi possibilità occupazionali, che si continuino a perseguitare consumatori. Questa situazione continua ad alimentare le narcomafie e a costringere i consumatori a acquistare sul mercato nero schifezze spesso pericolose per la salute. La legalizzazione consentirebbe allo Stato di incassare miliardi di euro come dimostrano le esperienze dei paesi che hanno proceduto negli ultimi anni.
La legalizzazione è una misura prioritaria per affrontare la crisi per le sue ricadute positive in termini economici, fiscali, occupazionali e sanitari.
Domani parteciperemo in Piazza Montecitorio alla manifestazione antiproibizionista con uno striscione “+ lavoro + salute – mafie LEGALIZZATELA” a partire dalle 10.
Maurizio Acerbo, segretario nazionale Rifondazione Comunista – Sinistra Europea

Categoria: