IN RICORDO DI MARIO CATALANO

  • Inviato il: 14/01/2022
  • Da: redazione

Raffaele Tecce

” Mario Catalano è morto ieri sera stroncato da complicazioni respiratorie. Il 25 gennaio prossimo avrebbe compiuto 82 anni.
Segretario provinciale della Federazione Giovanile Comunista Italiana (FGCI) di Napoli fino al 1970 quando partecipò alla rottura del Manifesto, poi primo corrispondente da Napoli del quotidiano comunista “Il manifesto ” dall’ aprile 1971, deputato del PDUP per il Comunismo nella ottava legislatura (1979/1983 ) – impegnato in particolare nella Commissione speciale per l’esame dei decreti inerenti il terremoto del 1980 – consigliere comunale di Napoli, sempre con il PDUP per il Comunismo dal 1984 e dal 1985, nel PCI, dopo la confluenza del Pdup il quel Partito.
Nel 1993 aderì a Rifondazione Comunista, scrivendo anche  in varie riviste locali e nazionali.
La sua storia politica ed umana è stata sempre di intelligente e lucida partecipazione all’analisi ed alla elaborazione da  Napoli di una strategia meridionalista.
Benvoluto da tutte e tutti perché sempre leale e sincero anche nella polemica politica.
Segnato da malattie sin dal periodo in cui è stato deputato che pur indebolendolo lo hanno visto sempre partecipe .
Alla moglie Anna ed ai figli Valeria ed Enrico le sentite e commosse condoglianze della segreteria nazionale di Rifondazione Comunista
Che  la terra gli sia lieve.”